bike and run club

bike&run club

Questa la conclusione dello studio realizzato su un campione di ciclo-amatori inglesi.

“E’ inevitabile che con il passare degli anni alcune funzioni risultino compromesse, ma l’allenamento mentale e fisico che richiede per esempio il ciclismo stimola alcune funzioni chiave del nostro corpo, come i muscoli, il cuore e i polmoni, dimostrando come il benessere fisico può essere perseguito nonostante l’invecchiamento, riducendo drasticamente i fattori di rischio associati a molte patologie comuni nella vecchiaia”.

Per la nostra modesta esperienza, il grande Renzo Zanazzi all’età di 84 anni era ancor in grado in pianura da lasciare indietro tanti ben più giovani di lui. Vero che in questo caso si parla di un ex-atleta, ma il risultato dello studi inglese resta valido e di grande interesse.

leggi tutto l’articolo su corriere.it

Pin It on Pinterest