IVA AL 4% SULLE BICICLETTE

11/09 h. 8.00 superate le 21.000 firme raccolte
15/09 h. 18.22 siamo a 25.155 firme raccolte

 

L’acquisto di una bicicletta potrebbe essere suscettibile di agevolazione iva al 4%?

In quanto vettore di mobilità sostenibile e per le sue caratteristiche di sostenibilità ambientale, la nostra risposta è certamente si!

Questo il semplice ragionamento che motiva la nostra richiesta.

Ci sono molti prodotti che per le loro caratteristiche di sostenibilità ambientale uniti ad interventi di ristrutturazione edilizia con opere di restauro conservativo o risanamento con materiali coibenti, consentono significativi abbattimenti dell’iva sull’acquisto, piuttosto che altre significative detrazioni fiscali.

Giusto per citare alcuni esempi:
prodotti fotovoltaici, eolici e di solare termico per la produzione di energia da fonti rinnovabili, possono beneficiare di iva al 10%,
– singoli pannelli, componenti del boiler e altri componenti necessari per la creazione dell’impianto e l’allaccio alla rete di distribuzione dell’energia, del calore o della sola acqua calda,
– caldaie a condensazione,
– sostituzione di un impianto termico con uno basato su pompa di calore,
stufa a pellet (soltanto nel caso si tratti di un impianto hydro, ovvero capace di riscaldare l’acqua che alimenta il sistema di riscaldamento sia degli ambienti che dell’acqua sanitaria).

La lista può continuare, ma ci fermiamo qui. Aggiungete voi altri eventuali prodotti con iva agevolata, nella sezione commenti. Alcuni prodotti godono di iva agevolata al 10%, altri al 4%.

Ciò premesso e considerate:
– la indiscutibile natura di sostenibilità ambientale della bicicletta,
– le favorevoli ricadute in termini di benefici salutistici,
– le sensazioni di benessere psico-fisico
legate all’attività motoria che deriva dal suo regolare utilizzo, sia come mezzo di trasporto che come attrezzo sportivo, la domanda è:

 

l’acquisto di una bicicletta potrebbe essere suscettibile di iva agevolata?

Se credi che la risposta possa essere “si”, firma anche tu la nostra petizione per chiedere
l’abbattimento dell’iva al 4% sull’acquisto di una bicicletta nuova.

 

 

La bicicletta consente una attività motoria che contribuisce al benessere psico-fisico di chi la utilizza con regolarità. Sia come attività sportiva o ricreativa, che come mezzo di trasporto. In città e più in generale in tutte le situazioni di traffico intenso o congestionato, la bicicletta contribuisce non poco a migliorare l’aria, lo spazio e il paesaggio di tutti. La bicicletta contribuisce alla riduzione di emissioni inquinanti al pari degli impianti fotovoltaici, eolici e di solare termico per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili o di interventi di recupero edilizio con opere di coibentazione.

Orbene, se l’utilizzo di tali prodotti ed opere è incentivato con un regime di iva agevolata sull’acquisto, al 10% e in taluni casi al 4%,
non si capisce perchè tale regime agevolato non debba essere esteso anche all’acquisto di una bicicletta.
Qualunque essa sia!

Nel 1995 senza facebook e tutto l’ambaradan social oggi disponibile, abbiamo raccolto 10.000 firme per “rimettere in pista” il Velodromo Vigorelli, nel 2018, ventitre anni dopo quella storica raccolta, vogliamo arrivare a 35/40.000 firme per ottenere l’agevolazione IVA sull’acquisto delle biciclette. In Italia e in Europa, perché siamo nati per creare turbolenze sconfinate.

#ivabici4xcento

                                

Pin It on Pinterest