COME ASSOCIARSI

Tra lentezza e velocità scegli Turbolento. Troverai il tuo giusto equilibrio.

Compilando il modulo di adesione ci si può associare e tesserare per l’attività ciclistica sia agonistica-amatoriale che sportivo-turistica. Si può scegliere di essere Socio tesserato o Socio sostenitore. Il sostenitore prevede la sola quota associativa senza tessera per l’attività sportiva.

IL TESSERAMENTO 2018 PARTE DA LUNEDI 16 OTTOBRE

Richiesta adesione, quote e tesseramento.

SOCIO TESSERATO

60/anno
  • Quota associativa con tessera per attività agonistica amatoriale o ciclo-turistica.
  • Oltre ai vantaggi per i Soci, Include la tessera UISP-Ciclismo come amatore o ciclo-turista, in funzione del certificato medico presentato. Visita medico-sportiva per gli amatori (con elettrocardiogramma sotto sforzo), medico di base per l’attività ciclo-turistico.
  • Per saperne di più sulla differenza tra amatore e ciclo-turista vedi la sezione domande e risposte (di seguito in questa pagina).
RICHIEDI ADESIONE

Attività

Week-end in bicicletta, tour a tappe o in giornata, corsi di bici da corsa, long distance tour. Solo su Strade Zitte.
Calendario attività 2017.

Vantaggi

Tessera agonistica-amatoriale o sportivo-turistica, agevolazioni sulle attività, sconti nei negozi convenzionati.
Vedi dettagli.

Visita medica

Per il ciclismo agonistico amatoriale è obbligatoria la visita medico-sportiva. Che noi consigliamo a tutti i praticanti.
Elenco centri medico-sportivi.

DOMANDE E RISPOSTE

Turbolento, chi sarà costui?

Turbolento VeloClub è una Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD) costituita nel 1995, con il nome ASD Turbolento Milano. Dedicata all’attività sportiva amatoriale. Riconosciuta dal Coni, è affiliata UISP e FCI per il ciclismo.
Nata per organizzare una delle prima GF in Italia (maggio 1995 Selvino, Gran Fondo delle Orobie, in concomitanza con l’arrivo del Giro, con partenza alla francese e cronometraggio WinningTime) e per la salvaguardia del Velodromo Vigorelli con l’iniziativa “rimettiamolo in pista” (Eicma, settembre 1995). Vuoi saperne di più? ecco la nostra storia (quasi completa)

 Motto dell’associazione è CARPE DIEM NOCTEM QUOQUE.

tutti possono iscriversi al Club Turbolento?

Possono iscriversi alla ASD Turbolento Milano tutti coloro che hanno compiuto i 18 anni di età e sono interessati a svolgere attività ciclistica o running a livello amatoriale. E’ indispensabile sottoporsi a visita medico-sportiva attitudinale, salvo per chi richiede la tessera per il cicloturismo, per la quale attività è sufficiente il certificato di sana costituzione rilasciato dal medico di base.

Il limite di età per l’iscrizione è quello previsto dagli enti di promozione sportiva a cui l’associazione è affiliata (UISP, FCI, FIDAL).

Per iscriverti clicca qui.

Ciclo-amatore o ciclo-turista? chi si deve sottoporre a visita medico-sportiva?

Come associazione sportiva consigliamo a tutti coloro che iniziano a fare sport con regolarità e costanza, di sottoporsi a visita medica in un centro di medicina sportiva. Tutti gli amatori che intendono partecipare a gare con classifica finale individuale, devono obbligatoriamente sottoporsi a visita medico-sportiva con elettrocardiogramma sotto sforzo.
Per le attività che vengono considerate di PARTICOLARE ED ELEVATO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE, tra queste il ciclismo, il controllo medico comprende in genere la rilevazione della pressione arteriosa, un elettrocardiogramma basale, uno step test o un test ergometrico con monitoraggio dell’attività cardiaca e altri accertamenti che il medico riterrà necessari per i singoli casi (Decreto Balduzzi, del 24.04.2013, pubblicato GU 20.07.2013)

quanto dura il certificato? e il tesseramento?

Il certificato medico dura un anno dalla data del rilascio, il tesseramento segue l’anno solare (gen-dic). La tessera è consegnata al Socio solo nel momento in cui la segreteria riceve il certificato medico valido, i dati anagrafici e il pagamento della quota.

Non è importante che tessera e certificato abbiano identica scadenza. Se, a titolo di esempio, il certificato scade a fine aprile, il Socio può richiedere la nuova tessera ad inizio anno, ma dovrà produrre in tempo utile il nuovo certificato medico. Nel caso in cui il tesserato non presentasse il certificato medico valido per l’anno di tesseramento, sarà inibita la sua attività sia per la partecipazione sia alle uscite sociali che alle gare.

che cosa vuol dire carpe diem noctem quoque?

Carpe diem è l’essenza della vita, oltre che dell’ode di Orazio: dum loquimur, fugerit invida aetas, carpe diem, quam minimum credula postero.

Vale a dire: mentre siamo qui a discutere, perdendoci in chiacchiere, il tempo fugge (lett: è avido di fuggire), cogli, afferra, ruba, impadronisciti, di questo tuo giorno-attimo-momento, confidando il meno possibile nel domani. Altre interpretazioni/traduzioni: incurante di quel che sarà, o incurante di quello che gli altri, o i posteri, possono credere o pensare.

E’ una filosofia di vita che punta a valorizzare il presente. Unica parte di tempo su cui abbiamo un minimo di discrezionalità.

Noi (Turbolenti) ci siamo permessi di aggiungere noctem quoque, letteralmente “anche la notte”, invitando cogliere ogni attimo del giorno e della notte, perché i Turbolenti hanno un forte senso del dovere e un altrettanto forte senso del piacere.

Carpe diem.

che differenza c'è tra ciclo-turista e ciclo-amatore?

E’ questa una delle assurdità delle norme che regolano l’attività ciclistico-sportiva in Italia. Il ciclo-amatore può partecipare a gare amatoriali con classifica individuale (tipiche le Gran Fondo e le gare in linea). Il ciclo-turista può partecipare esclusivamente ai raduni senza classifica individuale. Un tempo i raduni ciclo-turistici prevedevano solo premi e classifiche per società e non ai singoli atleti. Con l’enorme successo incontrato dalle Gran Fondo e la fine dei raduni cicloturistici, questa norma è caduta nel dimenticatoio ed oggi in tutta tranquillità molti partecipano a gare su lunga distanza con la tessera da cicloturista e relativo, ma inadeguato, certificato medico. Di fatto sono pochi gli organizzatori di gare amatoriali, che si prendono la briga di effettuare un vero ed efficace controllo tessere prima della partenza, verificando se i tesserati ciclo-turisti si limitano a restare sul percorso breve a loro dedicato. Non sarebbe più logico, come fa la Fidal, obbligare a visita medica con elettrocardiogramma sotto sforzo, tutti coloro che vogliono praticare il ciclismo?

bollo turbolento

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra a far pare della nostra community per rimanere sempre aggiornato sulle novità.

Iscrizione avvenuta con successo

Pin It on Pinterest

Share This