Chase the Sun Italia Sabato 23 giugno 2018

Ritorna la più romantica delle sfide ciclistiche su lunga distanza 

 

Chase the Sun Italia è una coast-to-coast, da Cesenatico a Tirrenia, dall’Adriatico al Tirreno, dall’alba al tramonto. Dal chilometro zero al chilometro duecentosettantadue. Nel giorno più lungo dell’anno. Sedici ore di luce per pedalare inseguendo il sole. E anche il vostro ritmo, la vostra armonia, la vostra andatura. Questo e molto altro è Chase the Sun!

It’s a ride, not a race!

Aperte ieri le iscrizioni alla Chase the Sun Italia-Enervit

 

Aperte ieri mattina, lunedì 8 gennaio e già sono arrivati i primi 4 iscritti. Rapidissimi. Le iscrizioni resteranno aperte fino alle h. 18.00 dell’8 giugno 2018, o al raggiungimento dei 180 iscritti.

Quota iscrizione ridotta fino al 31 marzo, poi prezzo pieno. E’ prevista l’iscrizione individuale o a squadre, rigorosamente miste o femminili. Ecco i nostri primi consigli per iniziare la vostra preparazione nel migliore dei modi possibili.

MINDFUL CYCLING #1

I nostri consigli per affrontare la sfida della lunga distanza, migliorare la percezione del benessere psico-fisico e anche delle tue capacità creative.

Carpe diem, chase the sun!

Duecentosettantadue chilometri in un solo giorno non sono pochi. Anche se il giorno è quello più lungo dell’anno.
Di seguito alcuni consigli utili per prepararsi nel migliore dei modi ad affrontare la più romantica delle sfide ciclistiche, nel periodo del prossimo solstizio d’estate. Sabato 23 giugno.

Il concetto è quello di mettersi nelle giuste condizioni fisiche e mentali per riuscire a pedalare 272km in un solo giorno, divertendosi. Arrivare sulla spiaggia di Tirrenia prima del tramonto con la forza e la voglia di fare un tuffo rilassante in mare. Poi la doccia in spiaggia, quindi la grande cena conviviale con tutti gli altri finisher.

La domanda che dovete porvi è la seguente: come posso mettermi nelle giuste condizioni per affrontare per la prima volta nella mia vita una distanza così lunga? Con l’aiuto dei nostri parter e della loro continua ricerca specifica nello sport praticato a livello amatoriale, vi daremo, da ora e fino alla fine di maggio, alcuni utili consigli.

La prima cosa che dovete avere chiara è che “non ci sono scorciatoie”. Dovrete, fin dai primi mesi della vostra stagione ciclistica 2018, mettervi in testa di costruire l’abitudine alla lunga distanza. Già ad inizio stagione dovrete fare pedalate sui 90-100-120 km puntando sulla resistenza più che sullo scatto o la potenza in salita.

La seconda cosa fondamentale è la continua ricerca della pedalata agile, che vi dovrà consentire di mantenere per lunghi intervalli di tempo una pedalata regolare, energica, fluida. Dovrete concentrarvi al massimo, sulla ricerca della pedalata rotonda. Più che una attitudine sportiva, un’arte. Dovete pedalare con il corpo e con la mente, in un magico accordo. Noi la chiamiamo MINDFUL CYCLING.

Arrivati a questo livello dovrete solo macinare chilometri e chilometri, con andatura regolare e sostenuta quanto basta per creare il miglior compromesso tra affaticamento e resa del vostro personale gesto atletico. Quel giusto equilibrio che vi consentirà di conservare le vostre energie dall’alba al tramonto.

Per il momento è tutto. Buone pedalate e alla prossima puntata.

Vai al consiglio #2

______________________ I NOSTRI PARTNER______________________

 

                                

Pin It on Pinterest