I partner della Chase the Sun Italia sono realtà italiane consolidate. Sono soprattutto veri e buoni amici. Amici, come noi appassionati di sport, di bici, di creatività e del bello diffuso dell’Italia. Amici che gestiscono brand fortemente legati allo sport e al pubblico dei praticanti appassionati.  Amici che, come noi, credono all’idea romantica e innovativa di questa nuova e bellissima sfida.

Ecco di seguito i consigli alimentari a cura di Enervit, prima, durante e dopo l’impegno sportivo della Chase the Sun. Che concludono la serie di suggerimenti che hanno accompagnato la vostra preparazione in questi mesi: come affrontare la distanza, come preparare la bici, come vestirsi…

Crisi e alimentazione

Arriverà anche quel particolare momento di stanchezza che potrebbe mandarvi in crisi. Meglio prevenire per evitare, prendendosi una pausa con uno snack efficace e digeribile. Poi ripartire. La crisi fa parte del gioco, gestirla sarà un ulteriore accumulo di ciclistica esperienza. Quando arriva non iniziate a pensare, quanto manca alla fine. Datevi degli obiettivi a breve che potete raggiungere con facilità. Guardatevi intorno, il paesaggio riuscirà a distrarvi. Pensate al prossimo pezzettino che farete, al trovare un buon punto dove fermarvi. Il prossimo paese, i prossimi 15 minuti per trovare un bar o una fontanella. Bevete e mangiate qualcosa. Avete ancora con voi un paio di barrette o un Enervitene.  Non abbiate paura di fermarvi per qualche minuto per concedervi una pausa per riprendervi e sentirvi di nuovo bene. Fate qualche esercizio di stretching che vi possa aiutare e distrarvi da questi pensieri critici. In genere succede quando siete più o meno al 60-65% del percorso. Verificate nei vostri allenamenti e imparate a capire quale può essere il momento migliore per una piccola pausa. La strategia per affrontare il percorso la dovrete costruire imparando a conoscervi. Ricordatevi sempre di godervi ogni vostra sfida

Nutrirsi e bere.

Alimentazione prima – I 2-3 giorni che precedono l’evento sono fondamentali per riempire le riserve di energia. Come fare? Assumi in ogni pasto e spuntino una fonte di carboidrati, proteine e grassi “buoni”. Un esempio? Un pranzo con riso e pollo o uno spuntino con pane integrale e parmigiano o affettato magro. Non eccedere con le quantità: le riserve di energia hanno una capienza limitata. Abbuffarsi nei giorni che precedono l’impegno fisico, non solo non sarebbe vantaggioso ma potrebbe rivelarsi addirittura controproducente. Il rischio, infatti, sarebbe quello di iniziare a pedalare con una sensazione di gonfiore e con una riduzione della “attentività”. Al fine di ridurre il rischio di stress intestinali, elimina dal tuo piatto in questi 2-3 giorni che precedono l’impegno alimenti ricchi in fibre e fruttosio come la verdura e la frutta. Elimina anche alimenti ricchi in grassi come latticini, panne e gelati. In questi giorni i chilometri di allenamento si ridurranno notevolmente ma non perdere l’occasione di mantenere attivo il flusso sanguigno a muscoli e cervello. Enervit Carbo Flow: grazie ai flavanoli del cacao favorisce il flusso sanguigno a tutti i tessuti coinvolti nell’impegno fisico e grazie all’isomaltulosio, uno zucchero a lentissimo rilascio, ti permette sin dalla prima colazione di fare il pieno di energia senza disturbare eccessivamente la glicemia.

Alimentazione durante – La strategia deve essere: FRAZIONA. In pratica assumi un energetico ogni ora della tua Chase the Sun. Questo ti permetterà di preservare l’energia endogena, cioè quella accumulata nel tuo organismo, e di utilizzare quella esogena, ovvero proveniente da barrette, gel e miscele liquide. Non solo. Sarà favorito lo svuotamento dello stomaco e ridotto il rischio di stress intestinali. Le barrette come Enervit Power Sport e Power Sport Competition sono ideali per i tratti di pianura mentre per le salite o le parti del percorso più impegnative utilizza Enervitene Gel o i pratici Enervit One Hand.

 

Integrazione sì ma prima di tutto idratazione.

Porta con te due borracce: una di sola acqua da sorseggiare insieme agli integratori e una con Enervit G Sport in concentrazione diluita. Assumine un sorso ogni 15 minuti di pedalata. Non aspettare la sete: quando arriva hai già perso una buona quantità di acqua, pari all’1-2% del tuo peso corporeo.

Alimentazione dopo – Sei giunto all’arrivo prima del tramonto? Questo è un grande traguardo. Non abbassare la guardia: ancora qualche minuto di attenzione prima di abbandonarti ai festeggiamenti e al meritato riposo. Entro 30 minuti dall’arrivo assumi una bustina di Enervit R2. Ti permetterà di iniziare a recuperare le energie consumate e riparare lo stress muscolare causato sia dalla durata che dall’intensità della pedalata. Non solo. Favorirà anche il recupero ottimale dello stato idrico. Il tuo prossimo impegno sportivo parte da qui!

 

Altri consigli per la tua Chase The Sun

Hai già letto gli altri nostri consigli per affrontare al meglio la tua Chase the Sun?
8 gennaio – suggerimenti per affrontare la distanza,
21 gennaio – l’importanza delle giuste soste,
5 febbraio – i tre fondamentali di percorso,
4 marzo – consigli per chi affronterà la sfida in staffetta 
4 aprile – indicazioni sui tempi e le andature

E poi i Luoghi della Chase the Sun nell’interpretazione di Giacomo Pellizzari o una giornata inseguendo il sole nello stile inconfondibile di Marco Pastonesi.

______________________ I NOSTRI PARTNER______________________

 

                                 

Pin It on Pinterest